Ads on: Special HTML
Le patenti PDF Stampa E-mail
Tipologia Quadricicli Leggeri (equiparati ai ciclomotori) Quadricicli Pesanti

Cilindrata

e Potenza

Cilindrata non superiore a 50 cc

e Potenza non superiore a 4 Kw

Cilindrata superiore a 50 cc

e Potenza non superiore a 15 Kw

Velocità Massima Non superiore a 45 Km/h Non superiore a 80 Km/h
Massa a Vuoto Non superiore a 350 Kg

Non superiore a 400 Kg (trasporto persone)

oppure 550 Kg (trasporto merci)

Capacità di Carico Non superiore a 200 Kg

Non superiore e 200 Kg (trasporto persone)

oppure 1000 Kg (trasporto merci)

Età Minima 14 anni 16 anni
Patente Certificato di idoneità alla guida (patentino) Patente A1 o superiore (A e B)*
* Se la massa complessiva è superiore alle 0,55 tonnellate (quadricicli per il trasporto di merci) o alle 0,4 tonnellate (quadricicli per il trasporto di persone) è richiesta comunque la patente di categoria B.

 

 

A partire dai 14 anni
A partire dei 14 anni è possibile guidare su strada aperta i ciclomotori (art. 115 comma 1/b del Codice della Strada). All'interno della categoria dei ciclomotori (Direttiva 92/61/CEE) rientrano anche i quadricicli leggeri con motore a benzina di cilindrata inferiore a 50 cc o diesel di cilindrata superiore, ma con potenza massima fino a 4 kw e comunque velocità massima di 45 km/h.
Il Codice della Strada prevede ora una piccola patente obbligatoria per guidare i ciclomotori. La norma comunque non è retroattiva: diretta solo a tutti coloro i quali avranno compiuto i 14 anni a partire dal 1 Gennaio 2003.

Arrivati a 16 anni: è l'ora della patente!
Al compimento dei 16 anni è possibile ottenere la patente A1 che permette l'utilizzo dei motoveicoli; all'interno di questa categoria vi sono i quadricicli a motore: veicoli a quattro ruote destinati al trasporto di cose con massa a vuoto fino a 550 Kg. (400 Kg se utilizzati per il trasporto di persone), velocita massima fino a 80 Km/h e potenza fino a 15 Kw con il solo conducente a bordo. (art. 47/58 C.d.S.).

A 18 anni: patenti A e B, ma quale usare?
Giunti ai 18 anni si pensa soprattutto alla patente B, quella per l'auto. Il Codice della Strada prevede che si possano guidare tutti i motoveicoli (motocicli e quadricicli inclusi quindi) una volta ottenuta la patente A senza limitazioni (cioè con età superiore ai 18 anni ed un idoneo esame di guida, art. 116 comma 3-A del Codice della Strada e Direttiva 91/439/CEE). La circolazione con un quadriciclo è permessa anche a chi è possessore della patente B (art. 116 comma 2-B del Codice della Strada e Direttiva 91/439/CEE). Riassumendo i possessori della sola patente B non possono guidare tra i motocicli le motociclette (quindi sì a tutti i quadricicli); i possessori della patente A non possono guidare le autovetture, ma tutti i quadricicli e possono trasportare al massimo due persone compreso il conducente.

Passeggero: come, quando, perché.
Se il vostro quad è di cilindrata superiore ai 50 cc è possibile trasportare un passeggero oltre al conducente (art. 53 comma 1/h del Codice della Strada), sempre che questo sia regolarmente riportato dalla carta di circolazione. Dal 14 luglio 2006 entra il vigore il DPR 6 marzo 2006 che regolamenta le targhe dei cinquantini e la conseguente possibilità di viaggiare in due sul motorino (sempre che il conducente sia maggiorenne, cioè in grado di assumersi la responsibilità di chi trasporta, e che il mezzo sia omologato per il trasporto di due persone). Da ricordare sempre che, indipendentemente dalla cilindrata, il veicolo deve essere omologato per il trasporto di due persone, sia che si tratti di un 50 cc sia di un 500!!

Revisione e prestazioni: quando e quali?
Ogni veicolo circolante su strada deve essere sottoposto periodicamente ai controlli da parte dei tecnici della Motorizzazione Civile o delle autofficine autorizzate (art. 80 comma 1 del Codice della Strada). I tempi, i modi e le scadenze sono disponibili presso le suddette officine o presso le sedi della motorizzazione: queste sedi sono anche quelle destinate ai controlli nel caso in cui le forze dell'ordine verifichino irregolarità nella presenza di eventuali accessori o prestazioni troppo elevate.
Ricordiamo ad esempio che la sostituzione di cerchi e pneumatici con altri di caratteristiche diverse può cambiare alcune caratteristiche del veicolo (come ad esempio le carreggiate), rendendolo di fatto differente dal veicolo omologato dalla casa costruttrice. Ferme restando quindi le dimensioni varie del telaio, ricordatevi che i quadricicli leggeri con cilindrata superiore a 50 cc non devono superare gli 80 km/h di velocità massima e in ogni caso non devono avere una potenza massima superiore a 15 kW (art. 142 comma 3/d del Codice della Strada e 199 del Regolamento del Codice della Strada).

Autostrade e tangenziali: No, grazie!
Il Codice della Strada, contrariamente a quanto si creda, non vieta affatto l'accesso alle autostrade ai quadricicli, ma ne limita il peso minimo. Possono avere accesso alle autostrade, alle tangenziali ed alle strade secondarie importanti (per queste definizioni si vedano gli artt. 2 comma 2/A e 2 comma 2/B del Codice della Strada) solo i quadricicli con una massa a vuoto superiore a 400 kg o con massa complessiva superiore a 1300 kg (art. 175 comma 2/b del Codice della Strada). I nostri amati quad, che non vengono considerati direttamente come soli veicoli "da soma", non hanno la dicitura sulla carta di circolazione recante la massa a vuoto e riportano quasi sempre la massa complessiva, cioè quella del veicolo, il carico omologato e gli eventuali passeggeri. In genere, ripetiamo, i quad in commercio non rispettano i requisiti minimi per circolare sulle autostrade e sulle tangenziali.

Rimorchi e carrelli: cosa fare se...
Per circolare su strada con un quad, non è possibile trainare alcun carrello appendice o minirimorchio (art. 56 comma 4 del Codice della Strada). Per avaria, inoltre, non è possibile trainare con un quadriciclo un altro quadriciclo, almeno su strada aperta al traffico (art. 170 comma 4 del Codice della Strada). Nel caso in cui, invece, sul nostro quad per motivi di lavoro su suolo privato sia installato un gancio di traino e contemporaneamente il quad sia regolarmente circolante su strada, iniziano i primi dubbi. Il Codice della Strada non vieta in alcun modo l'installazione di ganci di traino su veicoli, come i quadricicli, che non possono trainare niente su strada aperta al traffico. L'intenzione fa l'uomo ladro quindi risulterà praticamente impossibile dimostrare che il suddetto gancio di traino viene realmente utilizzato solo su suolo privato! La contravvenzione quindi rimane dietro l'angolo...

 

PRECISAZIONI:

Nessun passeggero a bordo del Quad fino ai 18 anni e casco obbligatorio.

Per la guida di un Quad è obbligatorio l'uso del casco.

Generalmente un Quad può essere guidato sia con la patente A, A1 che con la patente B.

 

Riepilogo Categorie di patenti

Età minima

Abilita alla guida di:

Caratteristiche

Certificato di Idoneità
alla Guida di
ciclomotori (C.I.G,
C.I.G.C o patentino)

14 anni

• ciclomotori di cilindrata fino a 50 cm3 e con velocità massima di 45 km/h;
• tricicli leggeri di cilindrata fino a 50 cm3 e con velocità massima di 45 km/h;
• quadricicli leggeri con massa a vuoto inferiore a 350 kg, cilindrata massima di 50 cm3 e velocità massima di 45 km/h.

Non si tratta di una vera patente, ma di un certificato che deve essere restituito quando e se si consegue una patente vera e propria.

Patente sottocategoria A1

16 anni

• motocicli di cilindrata fino a 125 cm3 e potenza massima fino a 11 kw;
• macchine agricole che non superano i limiti di massa e di sagoma dei motoveicoli, con velocità massima di 40 km/h;
• tricicli e quadricicli a motore (quadricicli per trasporto merci con massa a vuoto fino a 550 kg e potenza fino a 15 kw) con cilindrata oltre 50 cm3 e velocità oltre 45 km/h.

Mentre questa patente prima si poteva tramutare in “A limitata” al compimento dei 18 anni, ora per accedere alla categoria A si deve svolgere obbligatoriamente una ulteriore prova pratica.

Patente categoria A

18 anni

• veicoli della sottocategoria A1 (anche con passeggero, purché i veicoli siano dotati dell’apposita omologazione);
• motocicli fino a 25 kw (dopo due anni si trasforma in A senza limiti);
• tricicli e quadricicli di qualsiasi cilindrata e potenza.

A seconda dell’età in cui si consegue e del tipo di mezzo su cui si vuole sostenere l’esame, la patente A è soggetta a delle limitazioni.

Patente categoria B

18 anni

• motoveicoli (tricicli, quadricicli e motocicli, questi ultimi solo fino a 125 cm3 e 11 kw, ma solo in Italia);
• autoveicoli per trasporto di persone e di cose (anche autocarri e autocaravan) con massimo di nove posti totali compreso il conducente, e aventi massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 tonnellate, anche trainanti un rimorchio leggero (fino a 750 kg). Si possono trainare anche rimorchi non leggeri, a condizione che non pesino più della motrice (che non eccedano la massa a vuoto della motrice) e che tutto il complesso non superi la massa di 3,5 tonnellate;
• macchine agricole, anche eccezionali;
• macchine operatrici, eccetto quelle eccezionali;
• mezzi adibiti a servizio di emergenza, aventi massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 tonnellate.

La patente di guida di categoria B prevede limitazioni di velocità e di guida per i primi tre anni dalla data di superamento dell’esame.

Patente categoria C

18 anni,
con obbligo
della patente B

• veicoli della categoria B;
• autoveicoli per trasporto di cose (e non di persone, sono dunque esclusi gli autobus) aventi massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, anche trainanti un rimorchio leggero;
• macchine operatrici eccezionali.

Per guidare autoveicoli per trasporto di cose, aventi massa complessiva a pieno carico superiore a 7,5 tonnellate, il conducente deve avere compiuto 21 anni, o essere munito di C.A.P. tipo KC o di CQC merci.

Patente categoria D

21 anni,
con obbligo
della patente B

• veicoli della categoria B;
• autoveicoli per trasporto di persone (autobus e filobus) con numero di posti totali superiore a 9 ad uso proprio, anche trainanti un rimorchio leggero.

Per condurre autobus in servizio pubblico di linea o di noleggio con conducente e per gli scuolabus, occorre in più la CQC Persone.

Patente categoria E

18 o 21 anni
a seconda della
patente posseduta

• B+E: permette di guidare veicoli della categoria B, trainanti un rimorchio non leggero (quando il rimorchio eccede il peso a vuoto della motrice oppure quando la massa complessiva della motrice + rimorchio supera le 3,5 tonnellate);
• C+E: permette di guidare motrici della categoria C trainanti un rimorchio non leggero (ad esempio autotreni e autoarticolati);
• D+E: permette di guidare motrici della categoria D trainanti un rimorchio non leggero (ad esempio autosnodati).

Si tratta di un’estensione delle patenti B, C e D che permette il traino di rimorchi non leggeri ai veicoli per i quali si è ottenuta l’abilitazione di guida.

KA

21 anni,
con obbligo
della patente A

• motoveicoli di massa complessiva fino ad 1,3 tonnellate in servizio di noleggio con conducente.

Certificato di abilitazione professionale (CAP) associato alla patente A.

KB

21 anni,
con obbligo
della patente B

• motoveicoli di massa complessiva oltre 1,3 tonnellate e autovetture in servizio di noleggio con conducente;
• taxi.

Certificato di abilitazione professionale (CAP) associato alla patente B.

KC

18 anni

• autocarri, autoveicoli per trasporti specifici, autotreni, autoarticolati, autosnodati, adibiti al trasporto di cose, il cui peso complessivo a pieno carico supera 7,5 tonnellate.

Serve ai minori di 21 anni per guidare veicoli merci di maggiore tonnellaggio; in alternativa si può conseguire la CQC merci con formazione continua.

CQC Persone

21 anni

• veicoli della categoria D e/o D+E in servizio pubblico di linea o di noleggio con conducente.

Sostituisce il vecchio KD.

CQC Merci

18 anni

• veicoli della categoria C  e/o C+E per trasporto professionale.

Obbligatoria dal 10/9/2009. Chi consegue la patente C e C+E prima del 10/9/2009 può ottenere la CQC merci per documentazione.

Patentino CFP ADR –
tipo B, A,
B+esplosivi,
B+radioattivi

18 anni

• veicoli che trasportano merci pericolose.

Esistono diversi tipi di patentini – CFP ADR conseguibili con specifico corso.